+39 320 324 1960 info@astesana-stradadelvino.it
iten

I luoghi del Vino

I luoghi del vino lungo il percorso dell’Astesana sono le cantine, le enoteche, i wine bar e dove si incontra il vino. Spazi dedicati alla convivialità e all’approfondimento di quello che, per il territorio dell’Astesana, non è esclusivamente un prodotto ma storia e tradizione di uomini e donne. Un legame inscindibile che ben ha saputo raccontare nei suoi libri lo scrittore e poeta Cesare Pavese, a cui le terre dell’Astesana hanno dato i natali.

Le cantine sono i primi custodi di questi luoghi e i vigneti sono soggetto e cornice di un quadro paesaggistico rinnovato nei colori in ogni stagione. E anche per questa ragione, l’Astesana, una Strada immersa tra i vigneti, è da percorre tutto l’anno a piedi, in ebike o mountain bike! Le cantine che si possono incontrare lungo la Strada offrono l’opportunità di visite guidate e di degustazioni delle numerose denominazioni (DOC e DOCG) prodotte in questa zona, spesso accompagnate da prodotti tipici a chilometro zero. Centrale in questa scoperta è la città di Nizza Monferrato che, insieme a porzioni dei comuni di Montegrosso, Mombercelli, Agliano Terme, Castelnuovo Calcea, Vinchio e Vaglio Serra, nel 2014 ha ottenuto il riconoscimento UNESCO, in quanto core zone più significativa del sistema produttivo, culturale e paesaggistico all’interno del territorio del vitigno Barbera e della DOCG Barbera d’Asti.

Oltre alle cantine, oggi sono anche altri i luoghi dove poter assaggiare, imparare e discutere di vino: le enoteche che sono diventate molto più di semplici botteghe specializzate e i wine bar che con le proposte “al calice” e l’abbinamento con selezionate specialità gastronomiche guidano i clienti alla scoperta di ricercati percorsi enogastronomici.

Luogo del vino unico, tanto da far parte della Lista dei Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco, e vanto di questo territorio sono le Cattedrali Sotterranee di Canelli. Si tratta di gallerie sotterranee scavate nel tufo nei secoli passati che scendono fino a 32 metri nel sottosuolo attraversando per 20 km la collina canellese e la città di Canelli. Le quattro Cattedrali sotterranee, attualmente visitabili, sono la sede di altrettante Case Vinicole.

Infine abbiamo tutti quei luoghi capaci di trasformare ciò che rimane dell’uva dopo la lavorazione per la produzione del vino: le distillerie. Anche le numerose distillerie della zona offrono la possibilità di effettuare visite guidate e degustazioni.

 

…E DEL CIBO

Un strada, l’Astesana, dalle piacevoli soste culinarie alla scoperta dei prodotti tipici locali. Qui, infatti, si può godere di un patrimonio ineguagliabile di tipicità ottenute con metodi tradizionali di coltivazione e di trasformazione che diventano gli ingredienti fondamentali per una cucina genuina e varia.

In questo quadro gastronomico eccellono i produttori, quasi tutti a conduzione familiare, di salumi, formaggi, frutta e verdura, sottovetro (passata di pomodoro, confetture, etc), miele, prodotti da forno e dolci artigianali.

NEGOZI TIPICI